Gundam LEGO RX-78 2 jumbo 62 cm. modellino robot LEGO 3 Kg.

GUNDAM RX 78 2 LEGO

Gundam LEGO RX 78 2 Jumbo 62 cm: eccolo!

Finalmente siamo riusciti a completare il nostro “modellone” Gundam LEGO; ci sono voluti tra i 2.500 e i 3.000 pezzi dei famosi mattoncini colorati per completare il nostro robot 3 kg di peso!

Il lavoro è stato lungo e impegnativo: un mese e mezzo di lavoro con una spesa di circa 250,00 € tra mattoncini LEGO e “altri mattoncini” compatibili. Proprio così, per completare la nostra opera abbiamo incastrato di tutto!

Ovviamente, oltre al robot, abbiamo anche costruito il famosissimo Core Fighter LEGO: il mitico aereo di Peter Ray (Amuro Ray) che si trasforma e entra dentro la pancia del Gundam

Perchè abbiamo utilizzato “di tutto”? Perchè e sei un appassionato LEGO, oltre ad apprezzare la qualità di questa marca sei anche consapevole del loro costo! Infatti, se avessimo completato il Gundam solo con pezzi LEGO originali, probabilmente avremmo spesso almeno 600,00 €…. francamente troppo!

Dunque, considerando le nostra scarse finanze, abbiamo optato per un “fritto misto” di mattoncini, utilizzando sia i pezzi originali LEGO che altre marche.

Un altro aspetto da considerare è che abbiamo lavorato costantemente con pezzi limitati … sostanzialmente abbiamo costruito il nostro robot arrangiandoci con i pezzi che avevamo, senza poter mai scegliere il pezzo “perfetto”.

A nostro avviso tuttavia il risultato è ottimo! Ci siamo concentrati nel realizzare un “modellone” il più possibile simile al mitico Gudam RX 78 – 2 dell’anime.

A testimonianza di ciò, vale la pena osservare attentamente la testa del nostro Gundam: veramente molto somigliante!

Gundam LEGO: viste tre quarti, laterale e posteriore

GUNDAM LEGO: movimenti “antropomorfi”

Nella galleria di foto che seguono puoi notare alcune delle pose che può assumere il nostro robot.

Questo è possibile grazie a dei “pezzi speciali” che permettono di far assumere alla figura delle pose “antropomorfe”. Grazie a queste articolazioni, il Gundam può piegare sia le gambe che le braccia.

Degne di nota sono le mani, veramente ben riuscite! Come puoi notare, infatti, ogni dito ha un'”ecursione” autonoma che consente alla mano del robot di stringere in maniera “naturale” il manico della spada.

Ad ulteriore testimonianza di ciò, puoi osservare come è semplice poggiare sul palmo aperto della mano del robot il classico “personaggio LEGO”.

Meccanica e articolazioni

Come accennato nel paragrafo precedente, il robot è dotato di speciali articolazioni che oltre a permettergli di muovere gli arti superiori e inferiori, gli consentono anche di mostrare alcuni meccanismi e parti meccaniche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.